... discus pigeon con avannotti

... discus eruption face spotted

...discus red cover con avannotti

... discus marlboro o solid red fire

... discus blu diamond snake skin

... discus leopard ring

... coppia di discus diamond

... discus pigeon blood

... discus super eruption face spotted

Articoli e notizie sul DISCUS

Discus free parasites: intervista a Stefan Adamek - Versione in lingua italiana

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Indice articoli

 

1) GENERALE

 
1.1 - Quando e come è nata questa tua passione per l’acquariofila e per l’allevamento dei discus in particolare?

R: Ho iniziato circa 30 anni fa con un Acquario di comunità, però non é durato molto perchè si é creata la prima coppia con una deposizione. Da li é cominciato il primo allevamento casuale. 1.2 - Il tuo allevamento/impianto  è aperto al pubblico? Eventualmente quali sono le modalità per poterti contattare e dunque visitare il tuo allevamento?

R:  Io svolgo un`altra professione per questo il mio allevamento si può visitare solo su appuntamento. Chi ha interesse mi puo contattare sul mio sito :www.roedentaler-diskuszucht.de 1.3 - Hai contatti con altri allevatori sia essi professionisti che amatoriali? Con quali finalità?

R: Io  inserisco raramente nuovi pesci nell mio allevamento per questo ho pochi contatti con altri allevatori. Ma se ci sono problemi o domande aiuto volentieri i miei chienti o altri allevatori. 1.4 - Hai scambi di pesci con altri allevatori? Eventualmente con chi, quali tipi di discus e per quali finalità?

R: No non cambio pesci con nessuno perche´ ho una grandissima paura di inserire nel mio allevamento delle malattie. 1.5 - Quale strumento prediligi per mantenerti aggiornato sugli eventi,  avvenimenti e novità  del settore?

R: In 30 anni di allevatore sono riuscito ad acquisire una grande esperienza per cui non ho bisogno di altre informazioni. Leggo delle riviste dove io stesso a volte pubblico alcuni articoli: Diskus Brief ; Discus Live per citarne alcune. 1.6 - Hai mai avuto modo di partecipare a competizioni? Se si quali e con quali risultati?

R: Per non tenere i miei pesci sotto stress rinuncio a qualsiasi tipo di competizione.

2) L’IMPIANTO

2.1 - Che capacità ha il tuo impianto? (specificando la volumetria dedicata all’allevamento e quella alla stabulazione dell’acqua)

R: La capacita del mio impianto é di circa 7000 litri più 1000 litri di acqua preparata per i cambi. Il tutto é composto da 8 vasche per pesci adulti, 4 cubi e 5 vasche per la crescita dei piccoli. 2.2 - L’impianto è suddiviso in settori? (accrescimento, allevamento, riproduzione) Se si ci indicheresti anche le differenze sostanziali adottate nello sviluppo di ognuno?

R: Solo nelle vasche di riproduzione il PH é un po basso rispetto a quelle di allevamento e crescita. 2.3 - Che tipo di filtraggio adotti e perché hai preferito questo piuttosto che un altro?   

R: Io uso da molti anni  filtri biologici esterni riempiti di spugna blu. Questi hanno un grosso volume, una lunga durata e sono facili da pulire.  2.4 - Come gestisci i cambi d'acqua?

R: 2-3 volte la settimana cambio il 30% dell´acqua escluso le vasche di riproduzione. 2.5 - Quali sono la tipologia e le dimensioni delle vasche e  la loro funzionalità ?

R: I cubi 50x50x50 cm, piccole vasche per la crescita  30x35x40 cm e 90x40x40 cm, per l'allevamento 120x50x50cm e 150x50x50 cm. 2.6 - Quali varietà preferisci riprodurre e perché? Quali varietà hai riprodotto in passato e quali stai riproducendo oggi?

R: In passato ho con molto piacere allevato Kobalt Blau, Rottürkis, Brillanttürkis e Marroni. Oggi i nuovi colori come ad es. Leopard Snake Skin, Leopard Pigeonblood oder Curipera WFNZ ( Riproduzione di Wilds, n.d.t.). Però come ho gia detto le vecchie livree mi piacciono di più 2.7 - La gestione dell'impianto è manuale o è dotata di automatismi (cambio , luci, ecc)?

R: Il mio impianto é molto semplice senza molta tecnologia. Io do molta più importanza ai pesci che alla tecnica, la tecnologia si può guastare all´improvviso creando dei seri problemi. 2.8 - Nella gestione di questo impianto ti fai collaborare da altre persone? Eventualmente quante persone collaborano con te nella gestione?

R: La maggior parte del lavoro lo faccio io. Mia moglie mi aiuta nella somministrazione del mangiare e nella spedizione dei pesci. 2.9 - Quanto tempo giornalmente  dedichi  al tuo impianto?

R: Dipende dal numero degli avanotti, circa 2 – 3 ore al giorno in media. 2.10 - Come ti regoli sui consumi e sulle spese di gestione e quanto costa annualmente tenere in piedi il tuo impianto? (alimentazione, acqua, riscaldamento, elettricità). Adotti qualche espediente per risparmiare sui consumi quali quelli dell’elettricità e dell’acqua? Come gestisci il riscaldamento?

R: Essendo un allevatore amatoriale non do tanto peso alle spese.

 

3) ACQUA

3.1 - Che tipo di acqua e che valori utilizzi nelle varie fasi? (riproduzione, accrescimento, allevamento)

R: Nelle vasche di accrescimento e allevamento ho questi valori : PH 7, GH 12, KH 5 ed una conducibilita di  ca. 400 ms. In quelle di riproduzione gli stessi valori solo il PH è 5,5 – 6. Con questi valori funziona a meraviglia. Anche se a mio parere la riproduzione non dipende dall´acqua ma dalla coppia. 3.2 - L'acqua della condotta ha valori idonei oppure la tratti per ottenere parametri che ritieni più idonei? Eventualmente che tipo di trattamenti svolgi sull’acqua?

R: Come ho scritto sopra i valori dell´acqua sono adatti. 3.3 - Stabuli l’acqua? Se si, come avviene il procedimento di  stabulazione?

R: L´acqua per i cambi viene in un contenitore di 1000 litri riscaldata e ossigenata prima di esser usata.

4) RIPRODUZIONE

4.1 - Come scegli le coppie? Da chi scegli i nuovi discus da allevare, selezionare e riprodurre?

R: La coppia la scelgo secondo questi criteri : la grandezza, rotondità, forma , genetica e non consanguinei. Io ho nelle mie vasche dagli  80 ai 120 pesci adulti e quindi non ho bisogno di comprarne degli altri. 4.2 - A quali progetti stai lavorando in termini di accoppiamenti?

R: Ai miei Curipera che diventeranno F2 e F3 nuova generazione con migliori forme e colori. 4.3 - Utilizzi wilds nelle riproduzioni?

R: Li ho usati solo una volta molto tempo fa,  sono stati i Curipera .  4.4 – Secondo te quale varietà di selvatici si presta ad essere incrociata e perché?

R: A mio parere oggi non esiste più come prima nessun Wilds con un prezzo normale. Circa 15 – 20 anni fa ho incrociato un Tefè puntinato WF con un mio Rottürkis dai quali  sono nati dei bellissimi Rottürkis puntinati.

4.5 - Dopo la scelta dei soggetti riproduttori come li prepari alla deposizione?

R: Per prima cosa riempio la vasca di acqua normale e la faccio funzionare per 2-3 settimane . Quando il PH è  a 5,5 – 6 inserisco la coppia. 4.6 - Durante le fasi della riproduzione cosa fai e cosa invece eviti di fare?

R: In verità non faccio niente fuori della norma.Quando gli avanotti iniziano a nuotare lascio di continuo la luce accesa per una settimana 24h su 24.  4.7 - Che tipo di alimentazione adotti nelle varie fasi e come alimenti i tuoi riproduttori?

R: I miei pesci ricevono tutti lo stesso mangiare : larve di zanzara bianche e rosse, SV 2000 cuore di bue, artemia e granulato. 4.8 - Quando separi i piccoli dai genitori e come vengono alimentati fino al loro distacco e nel primo mese di vita?

R: Dipende dalla grandezza della covata, dopo 2 – 3 settimane divido i piccoli dai genitori. Per i primi giorni ricevono artemia , pulci d´acqua e piccoli pezzetti di pastone. Dopo 4 – 6 settimane ricevono lo stesso mangiare degli altri. 4.9 - Come previeni eventuali parassiti negli avannotti e come ti comporti per scongiurare tale pericolo prima di mettere in riproduzione le coppie?

R:Visto che io non compro altri pesci non ho problemi con i parassiti. 4.10 - Hai mai effettuato l'accrescimento in artificiale o solo con i genitori? Eventuali pro e contro riscontrati?

R: Sino ad oggi non ho effettuato nessun allevamento artificiale anche perchè quello naturale lo trovo il migliore.  4.11 - Come collochi i  tuoi pesci sul mercato?

R:Per me non e´un problema perchè io ho un gran numero di clienti e non ho mai purtroppo un quantità sufficiente di pesci per poter soddisfare tutti. Siccome io do più valore alla qualità che alla quantità non ho problemi a venderli. 

5) MALATTIE

5.1 - Effettui  terapie di prevenzione o agisci solo in presenza di una malattia? Ci spiegheresti le modalità dei trattamenti?

R: Io non prevengo,devo solo ringraziare Dio che negli ultimi anni non ho problemi con malattie. 5.2 - Come accerti la presenza di una malattia?

R:Vedi 5.1 5.3 - Quali sono le malattie più comuni che si manifestano con più frequenza allevando discus e come le previeni ed eventualmente contrasti?

R:Vedi 5.1 5.4 - Come ti comporti in presenza di parassiti intestinali?

R: Come ho già detto da molti anni non ho problema con vermi intestinali.Prima usavo una cura di riscaldamento portavo la temperatura sui 33°-34° gradi per 10 giorni ed ha sempre funzionato. 5.5 - Come ti comporti in presenza di parassitosi branchiali?

R:Vedi 5.1 5.6 - Che tipo di medicinale utilizzi:  quelli specifici per acquariofilia oppure utilizzi altri tipi di medicinali? Ci diresti quali?

R:Vedi 5.1 5.7 - Quaranteni i pesci in arrivo nel tuo impianto? Utilizzi medicinali/principi attivi durante la quarantena? Eventualmente quali e con quali dosaggi e modalità?

R: Se compro dei nuovi pesci li inserisco per 4 settimane in una vasca di quarantena dopo aggiungo uno dei miei, se dopo 6 – 8 settimane non dimostrano nessun accenno di mamlattie passano nelle vasche di comunita.    

6) INFINE

6.1 - Che consigli vuoi dare a chi si avvicina a questo hobby?

R: La cosa più importante è quella di acquistare dei pesci che siano di ottima salute anche se costano un po di più ma in cambio si avranno delle grandissime soddisfazioni. Non fidatevi delle offerte. 6.2 - Cosa pensi della community di Hobby Discus, delle nostre iniziative e del nostro approccio con gli appassionati di questo meraviglioso ciclide?

R: Io trovo questo sistema di intervista molto informativa e vi auguro dei grandissimi e ottimi risultati.

Grazie per averci dedicato il tuo tempo.

Hobby Discus Club and Website Team

 

Commenti   

# Francesco D'Agostino 2011-02-04 20:06
Si capisce subito già dopo qualche domanda che è un eccellente allevatore. Nel suo impianto tutto fila liscio senza ricorrere a strategie tecnologiche. Questo ci fa riflettere molto su come condurre un allevamento senza "andare sulla luna".
Un esempio per tutti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ernesto Lamensa 2011-02-04 11:49
un altro esempio di buon allevamento tedesco che conferma la qualità dei pesci di terra teutonica
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Chi è online

In questo momento sono online 849 persone di cui 846 ospiti ed i seguenti 3 utenti (registrati):
Carmelo Merlino (Mago84)
Sicilia
Eugenio Mauro Buttarelli (Eugenio 58)
Lombardia
filadelfo innao (innao.filadelfo@gmail.com)
Sicilia
TOP